Scheda Punto d'interesse

Palazzo comunale di Camerano

Palazzo Comunale di Camerano 
L’attuale Palazzo Comunale, oggi sede del Comune di Camerano, fu ex Convento dei Padri Minori Conventuali. Venne costruito nel 1788, su progetto di fra Domenico Frezzini, in seguito all’ampliamento del preesistente convento annesso alla trecentesca chiesa di S. Francesco dopo il rifacimento della stessa nel 1759.

Con l’avvento della Rivoluzione Francese, l’edificio fu requisito e divenne proprietà dell’Appannaggio del principe di Beauharnais: quindi, dopo il 1815, fu acquistato dal Comune di Camerano.

Gravemente danneggiato dal sisma del 1972, l’edificio fu interamente restaurato e dal 1997 il Comune vi riportò la propria sede. Oggi, il Palazzo, visitabile al pubblico, ospita delle piccole raccolte museali di fisarmoniche d’epoca e di reperti archeologici soprattutto della civiltà picena, un consistente materiale formato da riproduzioni fotografiche del pittore Carlo Maratti, nonché alcuni interessanti dipinti sui santi protettori del paese.

Dalle ampie e luminose vetrate dell’edificio è possibile ammirare un suggestivo panorama che si estende dal Monte Conero fino ai Monti Sibillini.


Civica raccolta museale
All’interno del Palazzo Comunale, è costituita la civica raccolta denominata “Maratti”, che riunisce il materiale esistente, di proprietà comunale, riguardante il suo illustre concittadino: il pittore Carlo Maratti (1625-1713). La raccolta comprende: il ritratto dell’artista, di autore ignoto; alcune incisioni originali del Maratti, parte delle quali reperite sul mercato antiquario newyorkese dalla signora Rinaldina Russell Gaudioso e da questa donate al Comune; riproduzioni fotografiche in bianco e nero di opere dell’artista; lo stemma acquerellato del Cav. Maratti; alcune riproduzioni fotografiche a colori in formato naturale delle tele firmate dal maestro e quelle della sua scuola esistenti nelle Marche; un busto in gesso raffigurante l’artista; il bozzetto in gesso del monumento dedicato al Maratti e poi realizzato nel 1913 a Piazza Roma dall’artista Vittorio Morelli; il sipario del teatro Maratti e il suo bozzetto, ad opera di Ettore Ballarini che li realizzò sempre nel 1913.
 
Sipario del Teatro Maratti
Il Sipario del teatro “Maratti” è stato realizzato su bozzetto firmato dal pittore Ettore Ballarini (Camerano, 1868 – Roma, 1942) nel 1913 in occasione delle celebrazioni per il bicentenario della morte di Carlo Maratti. Rappresenta l’allegoria dell’Agricoltura e della Pittura. L’Agricoltura, figura femminile ritratta a sinistra, presenta il giovane Maratti alla Pittura, la figura a destra classicamente panneggiata, che gli fa dono di una tavolozza con i colori e di un pennello; strumenti indispensabili allo svolgimento della incipiente attività artistica. Sullo sfondo, visto dalla campagna di San Germano, alto sul colle, è riconoscibile il paese di Camerano, città natale di Maratti.

Raccolta Fisarmoniche d'epoca
All’interno del Palazzo Comunale è costituita, altresì, una piccola raccolta di 14 fisarmoniche d’epoca, databili tra il 1850 e il 1934, realizzate da ditte locali. La pregiata fattura e la raffinatezza degli elementi decorativi in celluloide e madreperla denotano l’elevata qualità realizzativa in modo particolare degli strumenti realizzati dalla Ditta “Scandalli” che, durante gli anni ‘50 e ‘60, portarono il nome di Camerano a primeggiare nel mondo, grazie alle felici intuizioni del suo fondatore Silvio Scandalli, come quella del famoso modello Super VI, a tutt’oggi insuperato per livelli tecnici e fonici.

 

informazioni tratte da: http://www.turismocamerano.it/index.php?lingua=it

 

Foto di Enrico Matteucci

Autore: utente123

Strutture ricettive associate

Locanda IL GIRASOLE Country House Il luogo ideale per ritemprare il corpo e la mente, e per dare un piacevole taglio alla routine quotidiana. Antico casale dei primi dell’Ottocento, interamente ristrutturato nel pieno rispetto delle sue caratteristiche originali, ora destinato a country relais d...
CONCORDENessuna
...
DA NAZZARE'Nessuna
...
TRE QUERCENessuna
...
STROLOGONessuna
...

Prodotti Associati

Zona di produzione: Comuni di Camerano, Ancona, Numana, Offagna, Sirolo e parte dei Comuni di Castelfidardo ed Osimo.
Vitigni: 85% minimo da uve Montepulciano e 15% da uve a bacca rossa autorizzate e consigliate dalla Regione Marche.

Montepulciano varietà autoctona della Regione Marche in comune con la Regione Abruzzo. Il suo confine territoriale corrisponde all'antico V Regio di Augusto che andava dal fiume Esino all'Aeternum (Pescara). Veniva chiamato anche CORDISCO. Presenta un grappolo di media dimensione, gli acini sono sferici o leggermente allungati, con buccia color nero violaceo coperta da pruina. La foglia è di color verde intenso e presenta quattro "seni" laterali denti pronunciati. Germoglia tardivamente e sfugge ai danni delle gelate, mentre l'uva matura verso l'ultima decade di settembre.


Aspetto: colore rosso rubino intenso con sfumature violacee; volge al granato con la maturazione.
Profumo: ha un odore gradevole e vinoso nel primo periodo; nella maturità si attenua, lasciando emergere odori di fruttato (amarena).
Gusto: sapore sapido, armonico, asciutto, secco, tannico e ricco di corpo. Acquisisce morbidezza con la maturità, raggiunta la quale è suadente, con delicata tendenza amara.
Gradazione alcolica: minima 11,50%
Vinificazione: all'interno della zona di produzione.

 

informazioni tratte da: http://www.turismocamerano.it/index.php?lingua=it

Prezzo €:
Autore:

Zona di produzione: la stessa del Rosso D.O.C.
Vitigni: uve Montepulciano 100,00%; è ammesso un 15% massimo di Sangiovese.

Montepulciano varietà autoctona della Regione Marche in comune con la Regione Abruzzo. Il suo confine territoriale corrisponde all'antico V Regio di Augusto che andava dal fiume Esino all'Aeternum (Pescara). Veniva chiamato anche CORDISCO. Presenta un grappolo di media dimensione, gli acini sono sferici o leggermente allungati, con buccia color nero violaceo coperta da pruina. La foglia è di color verde intenso e presenta quattro "seni" laterali denti pronunciati. Germoglia tardivamente e sfugge ai danni delle gelate, mentre l'uva matura verso l'ultima decade di settembre.


Aspetto: colore rosso rubino
Profumo: gradevole vinoso
Gusto: armonico, asciutto, ricco di corpo.
Gradazione alcolica: minima 12,50%
Vinificazione: all'interno della zona di produzione.
Invecchiamento: il vino, prima di essere messo al consumo, deve essere sottoposto ad un periodo di invecchiamento di almeno due anni a partire dal 1° novembre dalla data della vendemmia.
Confezionamento: bottiglia bordolese vetro scuro, chiusa con solo tappo di sughero.
Garanzia: riconoscimento da parte del Ministero delle Risorse Agricole a mezzo fascetta (rosa) apposta sulla bottiglia attestante l'avvenuta degustazione organolettica obbligatoria.
Produzione massima di uva ammessa: 9 t. per ettaro.


informazioni tratte da: http://www.turismocamerano.it/index.php?lingua=it

Prezzo €:
Autore:

EVENTI associati

Dal:2010-08-29
Al:2010-08-29

Festa del Patrono - contesa del Sacro Vassoio di San Giovanni

Autore:

Create your own banner at mybannermaker.com!

 

le ultime strutture inserite

Hotel Mirò
L’HOTEL MIRO' si trova nel punto più panoramico di Apiro e gode di una splendida veduta verso il ...
Albergo Centrale San Ginesio
Grazie all’integrale ristrutturazione realizzata di recente, l’Albergo Centrale rappresenta, ogg...
Hotel Solarium
Avvantaggiato da una posizione particolarmente comoda, Hotel Solarium è ubicato in prima fila mare ...
Agriturismo e Country House I MORI
Agriturismo autentico e suggestivo che offre soggiorno, prima colazione e cena, riservata solo agli ...
b&b Piazza del Popolo
“Il B&B Piazza del Popolo, nel centro storico di Ascoli Piceno a pochi passi dall'omonima piazza e...
Casa Angelica
B&B Casa Angelica è situata 2 km dall'uscita del casello autostradale A14 Ancona sud. A solo 10 mi...
Aussiehome
Ascoli Piceno è la città delle 100 torri, piena di storia, arte e cultura. Come si può resistere...
Agruturismo Residence Sinfonie del Bosco
L'Agriturismo Residence Sinfonie del Bosco, origina dalla ristrutturazione di una casa colonica di f...
ANTICA DIMORA Country House
ANTICA DIMORA Country House - Soggiornare ad Antica Dimora significa immergersi nel verde e nel si...
Azienda agricola Michele
Azienda Agricola Biologica Loc. Collina snc 63048 Montemonaco ( AP ) Prodotti:Pane del Contadino lie...

Le Strutture più viste

Appartamento Paradiso Azzurro - Porto Recanati
Appartamento Trilocale al Paradiso Azzurro di Porto Recanati, direttamente sul Mare, Centrale, Supe...
Agruturismo Residence Sinfonie del Bosco
L'Agriturismo Residence Sinfonie del Bosco, origina dalla ristrutturazione di una casa colonica di f...
BELLUCCINessuna
...
Hotel Mirò
L’HOTEL MIRO' si trova nel punto più panoramico di Apiro e gode di una splendida veduta verso il ...
b&b Piazza del Popolo
“Il B&B Piazza del Popolo, nel centro storico di Ascoli Piceno a pochi passi dall'omonima piazza e...

logofooter

MarcheInTour | Via Canova, 5 63030 Monsampolo del Tr. (AP)  Tel 0735 705916 Fax 0735 760115 | info@marcheintour.com

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.078 secondi
Powered by Simplit CMS