Scheda Punto d'interesse

Palazzo Ducale

Il palazzo, voluto dal Duca di Urbino Federico da Montefeltro, uomo d'arme e raffinato umanista, venne costruito nel corso del XV secolo in fasi successive. Fra le innumerevoli maestranze che furono impiegate in tale ardita costruzione, vogliamo qui ricordare i nomi dei tre architetti che ebbero il merito di rendere l'edificio uno dei palazzi più eccelsi dell'epoca rinascimentale: il fiorentino Maso di Bartolomeo, il dalmata Luciano Laurana e il senese Francesco di Giorgio Martini.


Il nucleo più antico del palazzo, denominato "Palazzetto della Jole", fu edificato per volontà del conte Guidantonio, padre di Federico. Si affaccia con il suo lato lungo su piazza del Rinascimento, collegandosi idealmente alla Chiesa di San Domenico, abbellita da un elegante portale rinascimentale opera di maestranze fiorentine con decorazione a lunetta di Luca della Robbia. E proprio a tali maestranze, guidate dall'architetto-scultore fiorentino Maso di Bartolomeo, si rivolse Federico nel 1454 per dare avvio alla progettazione della prima fabbrica.
Mentre il Conte Federico e la consorte Battista Sforza continuavano ad abitare nel ristrutturato Appartamento della Jole, la costruzione del palazzo procedeva sotto la supervisione del nuovo architetto Luciano Laurana. A questo vanno attribuiti numerosi ambienti del piano nobile che andarono a completare il Cortile d'Onore: lo Scalone d'Onore, la Biblioteca, il Salone del Trono, la Sala degli Angeli, la Sala delle Udienze.


Sempre al Laurana si deve la progettazione delle due grandi invenzioni eterne della residenza: la famosa facciata dei Torricini e lo Studiolo del Duca Federico. A sostituire il Laurana attorno al 1474 fu l'artista-architetto-ingegnere senese Francesco di Giorgio Martini che restò al servizio dei Montefeltro per oltre undici anni. Il Martini si occupò dell'ultimazione delle parti incomplete del palazzo nonchè dell'ideazione del complesso impianto idrico per il quale il palazzo andò famoso ai suoi tempi. Con il Martini il palazzo era diventato ciò che ancor oggi ci affascina incredibilmente: una costruzione di straordinaria raffinatezza decorativa, di eccezionale bellezza, di grandissima comodità; un "palazzo in forma di città" in grado di accogliere centinaia di persone. Nel corso del XVI secolo, con il passaggio del Ducato alla dinastia Della Rovere, il palazzo subì nuovi ampliamenti e modifiche, con l'aggiunta del secondo piano nobile, il cosiddetto "Appartamento roveresco".


In epoca feltresca e roveresca i vari ambienti del palazzo furono riempiti di oggetti splendidi: sculture, bronzetti, vasellame d'argento, arazzi, mobili intarsiati e soprattutto grandi opere d'arte realizzate dai più grandi artisti del Rinascimento: Piero della Francesca, Paolo Uccello, Giusto di Gand, Raffaello, Tiziano e molti altri. A partire dalla devoluzione del ducato alla Santa Sede, nel 1631, il palazzo dovette subire un lento processo di spoliazione e degrado durato per secoli. Nel 1912 all'interno del Palazzo è stata allestita la Galleria Nazionale delle Marche che ha permesso il recupero di numerose opere d'arte.


informazioni tratte da: http://www.palazzoducaleurbino.it/palazzoducale.html

Autore: edoardo

Strutture ricettive associate

Villa Anjana gode di una location impareggiabile che la rendono ideale per soggiorni alla riscoperta degli antichi ritmi della vita, del sentire lo scorrere del tempo, per riappropriarsi del piacere del silenzio. Si trova a soli 4 km da Urbino, all'interno del Parco delle Cesane, sula collina che gu...
Il B&B "Fior di Ape" si trova ad 1,5 km dal centro storico di Urbino ed è ben contento di invitarvi a visitare questo angolo di meraviglia fatto di bellezza e appunto di magia. Il nome di questo bed and breakfast deriva da una orchidea spontanea: Ophrys Apifera appunto Fior di Ape molto presente ...
b&b Il Governatore b&b Il Governatore b&b Con una punta di orgoglio posso parlare di Ca' Il Governatore di un luogo vero, non costruito per apparire, ma la nostra casa fatta di sacrifici, lavoro e tanto amore verso la natura, gli animali ed il luogo che ci ospita la Città di Urbino Il Governator...
Lo splendido scenario del Montefeltro fa da sfondo all'intero Complesso Turistico. Immerso nel verde delle colline urbinati ma a distanza ravvicinata dal centro storico, l'Hotel Tortorina è situato a soli 1,5 km dalle mura della città, rendendo il tragitto facile e veloce da percorrere a piedi, in...
Il Boschetto Agriturismo...
Agriturismo NENE' Il Centro Vacanze Nenè è pronto e lieto di accogliervi nel suo piccolo ma confortevole albergo, ove si è cercato di concigliare la storia antica del mattone con i confort della modernità. Immerso completamente nella campagna urbinate, il nostro albergo è particolarment...
BONCONTENessuna
...
SAN DOMENICONessuna
...
DEI DUCHINessuna
...
DELLA ROBBIANessuna
...
FONTESPINONessuna
...
ITALIANessuna
...
LA MERIDIANANessuna
...
RAFFAELLONessuna
...
SAN GIOVANNINessuna
...
IL PARCONessuna
...
LA MURANessuna
...
FOSCANessuna
...
...
PANORAMICNessuna
...
MontefeltroNessuna
...
Sant'EufemiaNessuna
...
C? LanteNessuna
...
...
UrbinoNessuna
...
Ca' BargelloNessuna
...

Prodotti Associati

Ingredienti
200 g di spinaci 
300 g di filetto di manzo
80 g di parmigiano grattugiato
80 g di pangrattato
40 g di burro
2 uova intere
2 tuorli
noce moscata
1 L di brodo di carne
sale
 


Preparazione
Mondate gli spinaci, lavateli e lessateli con la sola acqua di sgrondatura, poi scolateli e strizzateli.
Frullate la carne con gli spinaci, il parmigiano, il burro, le uova, abbondante noce moscata e sale fino ad ottenere un composto sodo e omogeneo, passate l`impasto attraverso l`apposito attrezzo per i passatelli, facendoli scendere su un foglio di carta oleata. Portate a ebollizione il brodo, quindi gettatevi i passatelli.
Appena i passatelli verranno a galla serviteli passando a parte del parmigiano grattugiato.
 

http://www.turistaonline.net/scheda_viaggi_Ricette.asp?pag=1866

Prezzo €:

La Casciotta d'Urbino è un formaggio prodotto nella provincia di Pesaro e Urbino, che trae il suo particolare sapore dalle erbe montane della zona di produzione che costituiscono la prevalente alimentazione degli ovini e dei bovini. Le più rinomate sono quelle di Urbania, Urbino, Sant'Angelo in Vado, Piobbico, Cagli e Fermignano. Nella zona del Montefeltro sono prodotte a Piandimeleto, San Leo, Sant'Agata Feltria, Macerata Feltria, Pennabilli, Carpegna, Talamello e Casteldelci.
E' un formaggio a pasta semicotta fatto con una miscela di latte ovino (80%) e latte vaccino (20%), caratterizzato da un colore bianco paglierino, da un sapore decisamente dolce e da una crosta sottile che assume un colore giallo paglierino più o meno intenso con la maturazione.
Presenta una pasta compatta e friabile, e viene generalmente degustata come formaggio da tavola.

Prezzo €:

EVENTI associati

Dal:2009-12-31
Al:2009-12-31

Urbino festeggia il Capodanno in Piazza nella centralissima Piazza della Repubblica che diventa una sala da ballo all'aperto.

Dal:2009-12-23
Al:2009-12-23

Concerto di Natale

Dal:2010-07-19
Al:2010-07-28

Il programma dettagliato è visibile al link inserito

Autore: villaanjana
Dal:2010-08-13
Al:2010-08-15

La festa del Duca è nata nel 1982 in occasione del centenario della morte di Federico da Montefeltro che diventò signore di Urbino nel 1444 alla età di ventidue anni e governò ininterrottamente la città e le sue terre fino alla morte, avvenuta nel 1482. I

Autore: villaanjana
Dal:2010-12-16
Al:2010-12-16

Appuntamento con la danza.

Dal:2010-12-20
Al:2011-01-30

Dal 22 dicembre al 30 gennaio 2011, nella Sala dei Banchetti del Palazzo Ducale di Urbino verrà esposto uno straordinario capolavoro di Caravaggio, il San Francesco in meditazione già nella Chiesa di San Pietro a Carpineto Romano, oggi depositato nella Galleria Nazionale di Palazzo Barberini a Roma, insieme alla versione del medesimo soggetto nella Chiesa della Concezione dei Cappuccini di Via Veneto.

Create your own banner at mybannermaker.com!

 

le ultime strutture inserite

Hotel Mirò
L’HOTEL MIRO' si trova nel punto più panoramico di Apiro e gode di una splendida veduta verso il ...
Albergo Centrale San Ginesio
Grazie all’integrale ristrutturazione realizzata di recente, l’Albergo Centrale rappresenta, ogg...
Hotel Solarium
Avvantaggiato da una posizione particolarmente comoda, Hotel Solarium è ubicato in prima fila mare ...
Agriturismo e Country House I MORI
Agriturismo autentico e suggestivo che offre soggiorno, prima colazione e cena, riservata solo agli ...
b&b Piazza del Popolo
“Il B&B Piazza del Popolo, nel centro storico di Ascoli Piceno a pochi passi dall'omonima piazza e...
Casa Angelica
B&B Casa Angelica è situata 2 km dall'uscita del casello autostradale A14 Ancona sud. A solo 10 mi...
Aussiehome
Ascoli Piceno è la città delle 100 torri, piena di storia, arte e cultura. Come si può resistere...
Agruturismo Residence Sinfonie del Bosco
L'Agriturismo Residence Sinfonie del Bosco, origina dalla ristrutturazione di una casa colonica di f...
ANTICA DIMORA Country House
ANTICA DIMORA Country House - Soggiornare ad Antica Dimora significa immergersi nel verde e nel si...
Azienda agricola Michele
Azienda Agricola Biologica Loc. Collina snc 63048 Montemonaco ( AP ) Prodotti:Pane del Contadino lie...

Le Strutture più viste

Appartamento Paradiso Azzurro - Porto Recanati
Appartamento Trilocale al Paradiso Azzurro di Porto Recanati, direttamente sul Mare, Centrale, Supe...
Agruturismo Residence Sinfonie del Bosco
L'Agriturismo Residence Sinfonie del Bosco, origina dalla ristrutturazione di una casa colonica di f...
BELLUCCINessuna
...
Hotel Mirò
L’HOTEL MIRO' si trova nel punto più panoramico di Apiro e gode di una splendida veduta verso il ...
b&b Piazza del Popolo
“Il B&B Piazza del Popolo, nel centro storico di Ascoli Piceno a pochi passi dall'omonima piazza e...

logofooter

MarcheInTour | Via Canova, 5 63030 Monsampolo del Tr. (AP)  Tel 0735 705916 Fax 0735 760115 | info@marcheintour.com

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.092 secondi
Powered by Simplit CMS