Scheda Punto d'interesse

La Rocca Tiepolo

LA ROCCA TIEPOLO

 

La Rocca Tiepolo, edificata nel 1267 per volere dell'omonimo governatore di Fermo, rappresenta un caratteristico fortilizio posto a difesa dei porti del litorale marchigiano. Il suo stato di conservazione, come quello delle altre rocche del litorale, appare precario sia a causa di riadattamenti probabilmetne subiti per il mutamento dei mezzi difensivi determinato dall'impiego del'artiglieria, sia per la scarsa manutenzione. Essa, che assurse a centro di difesa della zona costiera in virtù della sua posizione elevata, assume una configurazione vicina ai tipi del recinto fortificato, con un mastio che occupa la posizione canonica degli impianti castellani. Le prime mura che circondavano la Rocca erano attrezzate con comodi ballatoi parapettati, attrverso i quali si poteva accedere alle torri. Mentre non è confermata la notizia secondo la quale i turchi riuscirono a penetrare una volta all'interno della fortezza, nel XIV secolo, è certo che il Priore ed il Vessillifero della Giustizia della Città di Fermo estraevano a sorte un cittadino ogni sei mesi che veniva delegato alla custodia della Rocca. Divenne poi via via possesso di castellani e di uomini d'armi che vi fecero edificare nuove costruzioni, come il fabbricato ad uso abitazione, i cui resti si scorgono ancora sul lato a levante. I muraglioni a scarpati furono edificati nei primi del XVI secolo, al tempo della signoria del duca di Valenza, a sostegno del promontorio artificiale che tendeva a franare. Conclusosi il periodo delle invasioni barbariche, turche e piratesche, la Rocca divenne sede di detenzione. Nel 1566, in occasione degli scontri contro gli spagnoli, Gian Filippo Mancini e Ottaviano Matteucci ottennero di avere in custodia la Rocca del Porto. Nei secoli successivi, l'assenza di scontri di un certo rilievo non consente alla Rocca di emergere come scenario privilegiato dalle cronache sangiorgesi, e solo nel XIX secolo tornerà a far parlare di sé per essere smantellata o in parte utilizzata per una nuova destinazione d'uso. Con decreto del 14-12-1811 vennero appaltati una serie di interventi di restauro alla caserma del Forte (con questo nome si identificava la Rocca) che vennero eseguiti tra il 1813 ed il '16, e che segnarono l'inizio di una numerosa serie di riparazioni che travagliarono la fortezza per tutto il XIX secolo. Attraverso i reclami avanzati da Amico Magistrelli, nel corso dei mesi di settembre ed ottobre del 1817 si può venire a conoscenza che in questa data venne abbattuto il torrione del sistema difensivo a monte, ubicato all'altezza dell'incrocio tra le attuali via Collina e Costa San Paolo, anche per costruire argini più potenti al fosso Rivo utilizzando materiale recuperato dalla demolizione. Un fatto ancor più curioso ci viene narrato da Lorenzo Mandolini il quale, in un suo esposto all'Ufficio Comunale del 18 maggio 1820, affermava di aver osservato alcuni operai che, per conto del nobile Trevisani, "diroccavano le mura castellane" per ricavare materiale da costruzione. Forse allarmata da questo crescente disinteresse, la delgazione apostolica di Fermo ed Ascoli Piceno il 20 giugno del 1826 chiese lumi al Comune in merito "all'attuale" utilizzo del complesso che, si apprende dalla risposta, era destinato a caserma di transito oltre che a carcere civile. Nel dicembre dello stesso anno, intanto, dovette essere risarcito "il secondo pilone delle mura di Cinta di questo forte dalla Parte di Ponente" in quanto minacciava rovina. Il 7 febbraio 1832 il comune di Porto San Giorgio, che di fatto dall'inizio del secolo si curava delle riparazioni alla fortezza, propose l'atterramento del mastio centrale, proposta contro la quale insorse la Reverenda Camera Apostolica, "legittima" proprietaria dell'immobile, che ne ordinò la conservazione ed una periodica manutenzione. La difficoltà d'identificare il legittimo proprietario ebbe conseguenze nefaste per la Rocca, in quanto nessuno si occupò in maniera approfondita della sua periodica manutenzione: cosa del resto che, come denuncia l'Amici, non avvenne neppure quando, dopo il 1860, essa passò di proprietà demaniale e quindi comunale. Ciò nonostante abbiamo notizia ancora di due restauri: uno della primavera del 1889, d'ingenti proporzioni, ed uno "parziale" effettuato nel 1925. Tutt'oggi è in corso un radicale intervento di restauro.

 

informazioni tratte da: www.portosangiorgio.it

 

Autore: edoardo

Strutture ricettive associate

L'Hotel Rosa, situato sul Lungomare, è al centro di Porto San Giorgio nell'isola pedonale. Fu ideato e realizzato da Francesco Alocco. I proprietari ne curano la gestione da ben quattro generazioni, ad iniziare da "Nonna Rosetta" che diede il proprio nome all'albergo. Facilmente raggiungibile da...
Lo Chalet Duilio ha in concessione un'area di 6.250 mq, che comprende un arenile largo circa 44 mt sul fronte mare e lungo circa 140 mt, tagliato parallelamente da due passeggiate piastrellate, per permettere a passeggini e/o a sedie a rotelle facile accesso in spiaggia. La passeggiata centrale si c...
In prima fila sul mare, a soli 800 mt. dal casello autostradale A14 Fermo-Porto San Giorgio e dal centro della città, "Il Caminetto" presenta un ambiente accogliente e familiare. Hotel a 4 stelle, dispone di 34 camere completamente rinnovate ed insonorizzate, tutte dotate di servizi privati con doc...
A Porto San Giorgio, di fronte al più grande Porto Turistico dell'Adriatico (L'approdo) e vicino alla spiaggia, già bandiera blu della Comunità Europea. Moderna struttura con ampie e confortevoli camere con vista sul mare che trasmettono il calore e l'accoglienza giusti per sentirsi come a "cas...
GARDENNessuna
...
IL TIMONENessuna
...
BALLAVISTANessuna
...
GABBIANONessuna
...
LA LANTERNANessuna
...
LA TERRAZZANessuna
...
NETTUNONessuna
...
PICENONessuna
...
TRITONENessuna
...
VICTORIANessuna
...
CORALLONessuna
...
LA VERANDANessuna
...
...
RIVIERANessuna
...
AURORANessuna
...
LA BUSSOLANessuna
...
SAN GIORGIONessuna
...
VERA Nessuna
...
...

Prodotti Associati

Lasagna al forno con sugo di carne  detta anche "vincisgrassi"

 

Dove acquistarla:

Pasta all'uovo Compagnoni

via mare 73 - San Benedetto del Tronto (AP)

0735/659714

Prezzo €:al kg 22

EVENTI associati

Dal:2010-05-16
Al:2010-05-16
Autore: rosameuble
Dal:2010-06-24
Al:2010-06-24

INCONTRO FORMATIVO
di MarcheInTour 

PUBBLICITA'  ON LINE 

Creare e gestire campagne OnLine 
Iscrizioni: 

http://marcheintour.eventbrite.com

Create your own banner at mybannermaker.com!

 

le ultime strutture inserite

Hotel Mirò
L’HOTEL MIRO' si trova nel punto più panoramico di Apiro e gode di una splendida veduta verso il ...
Albergo Centrale San Ginesio
Grazie all’integrale ristrutturazione realizzata di recente, l’Albergo Centrale rappresenta, ogg...
Hotel Solarium
Avvantaggiato da una posizione particolarmente comoda, Hotel Solarium è ubicato in prima fila mare ...
Agriturismo e Country House I MORI
Agriturismo autentico e suggestivo che offre soggiorno, prima colazione e cena, riservata solo agli ...
b&b Piazza del Popolo
“Il B&B Piazza del Popolo, nel centro storico di Ascoli Piceno a pochi passi dall'omonima piazza e...
Casa Angelica
B&B Casa Angelica è situata 2 km dall'uscita del casello autostradale A14 Ancona sud. A solo 10 mi...
Aussiehome
Ascoli Piceno è la città delle 100 torri, piena di storia, arte e cultura. Come si può resistere...
Agruturismo Residence Sinfonie del Bosco
L'Agriturismo Residence Sinfonie del Bosco, origina dalla ristrutturazione di una casa colonica di f...
ANTICA DIMORA Country House
ANTICA DIMORA Country House - Soggiornare ad Antica Dimora significa immergersi nel verde e nel si...
Azienda agricola Michele
Azienda Agricola Biologica Loc. Collina snc 63048 Montemonaco ( AP ) Prodotti:Pane del Contadino lie...

Le Strutture più viste

Appartamento Paradiso Azzurro - Porto Recanati
Appartamento Trilocale al Paradiso Azzurro di Porto Recanati, direttamente sul Mare, Centrale, Supe...
Agruturismo Residence Sinfonie del Bosco
L'Agriturismo Residence Sinfonie del Bosco, origina dalla ristrutturazione di una casa colonica di f...
BELLUCCINessuna
...
Hotel Mirò
L’HOTEL MIRO' si trova nel punto più panoramico di Apiro e gode di una splendida veduta verso il ...
b&b Piazza del Popolo
“Il B&B Piazza del Popolo, nel centro storico di Ascoli Piceno a pochi passi dall'omonima piazza e...

logofooter

MarcheInTour | Via Canova, 5 63030 Monsampolo del Tr. (AP)  Tel 0735 705916 Fax 0735 760115 | info@marcheintour.com

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.176 secondi
Powered by Simplit CMS