Scheda Punto d'interesse

Castello e cinta muraria

Poggio San Marcello nel cupo triennio 1452-1455, durante il quale avvennero scorribande turche, fu annoverata come una tra le Borgate non difendibile in caso di assedio, perché Castello aperto. Dopo il terremoto del 1502-1503 Poggio San Marcello realizza le sue mura castellane e la sua popolazione si sposta gradualmente dal Poggio, dentro le mura castellane.
 

Porta e Podjum
In fondo al paese, precisamente nella parete esterna della torre dell'orologio, sotto il quadrante di Levante, troviamo una piccola lapide in cotto nella quale viene riportata traccia dell'edificazione della porta del castello sotto il pontificato di Callisto III (1455). Allora furono apportati accorgimenti per rendere arduo l'ingresso al castello, fu costruita una porta guardata militarmente per entrare ed uscire dall'abitato posto sul cucuzzolo del Podjum ( una ripida rampa di accesso alla porta ), così da rendere possibile il controllo della gente all'ingresso. Il Podjum fu costruito dal Vescovo Feudatario di Jesi, Grimoaldo, fra il 1199 ed il 1207, e fu ristrutturato con la costruzione della porta.
 

Cripta
A destra della porta d'ingresso del Borgo, sorge il vecchio Oratorio del 1450 ( La Cripta) , che inizialmente rivestiva il ruolo provvisorio di chiesa parrocchiale prima della costruzione della Chiesa di San Nicolò.

 

Torretta Civica ed Orologio
Sempre in fondo al paese, vicino alla porta troviamo la torretta civica con l'orologio pubblico costruito da Pietro Mei di Montecarotto nel 1848 e autenticato come sua opera numero 20, sulla rotella dentata di bronzo. Ancora oggi tale orologio funziona battendo tutti i quarti e le ore.
 

Porta del Paese
Sotto il pontificato di Papa Innocenzo X (1646), Poggio ottenne il permesso di aprire la seconda Porta del Paese, Forando ad arco le Mura Castellane in fondo al polo opposto della pianta ovale della cinta, proprio sotto il camminamento turrito da cui le sentinelle sorvegliavano la piazza che da sulla strada strada principale. Il fatto è di enorme importanza poiché ciò ammette la fine delle incursioni militari. La porta è sovrastata dallo stemma del Comune che è uguale a quello di Jesi, dalla cui signoria cominciò a dipendere all'inizio del XIV secolo. Anche il Campanile con la cuspide a pera, secondo l'inventiva di frate Conforto, dovrebbe risalire alla giusta metà del XVII secolo.
 

Mura del Paese
Del Castello Medioevale degli inizi del 1500 resta la notevole cinta muraria che si presenta quasi senza soluzione di continuità ad abbraccia le abitazioni assiepate all'interno, entro un circuito di forma ovale di 150 m X 100 m, con i poli rappresentati dalle due porte. Sei bastioni di forma diversa rafforzano il sistema difensivo. Il bastione fiancheggiante la porta occidentale è a pianta pentagonale con sporto beccatelli sopraelevati; l'altro vicino alla porta opposta è di forma quadrangolare, scarpato ed elevato con edicola al centro e sovrastante una cornice di mensole; il successivo verso nord è esagonale irregolare, massiccio e severo, senza beccatelli; segue poi un torrione sopraelevato e infine un piccolo torrione pentagonale mozzato. La porta d'ingresso ad ampio raggio è sovrastata da beccatelli, quella dal lato opposto è inscritta in un arco sostenuto da pilastri. I bastioni sono stati ricostruiti da Domenico di Giovanni da Bellinzona nel 1503.

 

Corso Tarcisio Tassi e Via Corriola
Il tessuto edilizio interno è attraversato da una stretta via longitudinale che va da porta a porta ed è denominata Corso Tarcisio Tassi fiancheggiante le due stradine quasi, parallele altrettanto strette (la via verso il versante est è denominata Corriola, in ricordo agli arbusti arrampicanti, dai frequenti fiori bianchi a forma di campanella). Vicoli trasversali ancora più stretti assicurano la la comunicazione alle abitazioni, sicché anche all'interno della cinta muraria, il Castello conserva qualche nota dell'aspetto medievale, costituendo un'interessante immagine non troppo alterata del tempo, del tipico Castello Medievale della Vallesina.
     
informazioni tratte da: http://www.comune.poggiosanmarcello.an.it/

Autore: edoardo

Strutture ricettive associate

Prodotti Associati

EVENTI associati

Create your own banner at mybannermaker.com!

 

le ultime strutture inserite

Hotel Mirò
L’HOTEL MIRO' si trova nel punto più panoramico di Apiro e gode di una splendida veduta verso il ...
Albergo Centrale San Ginesio
Grazie all’integrale ristrutturazione realizzata di recente, l’Albergo Centrale rappresenta, ogg...
Hotel Solarium
Avvantaggiato da una posizione particolarmente comoda, Hotel Solarium è ubicato in prima fila mare ...
Agriturismo e Country House I MORI
Agriturismo autentico e suggestivo che offre soggiorno, prima colazione e cena, riservata solo agli ...
b&b Piazza del Popolo
“Il B&B Piazza del Popolo, nel centro storico di Ascoli Piceno a pochi passi dall'omonima piazza e...
Casa Angelica
B&B Casa Angelica è situata 2 km dall'uscita del casello autostradale A14 Ancona sud. A solo 10 mi...
Aussiehome
Ascoli Piceno è la città delle 100 torri, piena di storia, arte e cultura. Come si può resistere...
Agruturismo Residence Sinfonie del Bosco
L'Agriturismo Residence Sinfonie del Bosco, origina dalla ristrutturazione di una casa colonica di f...
ANTICA DIMORA Country House
ANTICA DIMORA Country House - Soggiornare ad Antica Dimora significa immergersi nel verde e nel si...
Azienda agricola Michele
Azienda Agricola Biologica Loc. Collina snc 63048 Montemonaco ( AP ) Prodotti:Pane del Contadino lie...

Le Strutture più viste

Appartamento Paradiso Azzurro - Porto Recanati
Appartamento Trilocale al Paradiso Azzurro di Porto Recanati, direttamente sul Mare, Centrale, Supe...
Agruturismo Residence Sinfonie del Bosco
L'Agriturismo Residence Sinfonie del Bosco, origina dalla ristrutturazione di una casa colonica di f...
BELLUCCINessuna
...
Hotel Mirò
L’HOTEL MIRO' si trova nel punto più panoramico di Apiro e gode di una splendida veduta verso il ...
b&b Piazza del Popolo
“Il B&B Piazza del Popolo, nel centro storico di Ascoli Piceno a pochi passi dall'omonima piazza e...

logofooter

MarcheInTour | Via Canova, 5 63030 Monsampolo del Tr. (AP)  Tel 0735 705916 Fax 0735 760115 | info@marcheintour.com

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.046 secondi
Powered by Simplit CMS